Il Presidente Napolitano, dopo aver visitato la mostra – riferisce una nota del dicastero – si è soffermato a conversare con Catania e con Maria Rosaria Azzone, vedova del professore Sylos Labini, il quale entrò al Mipaaf nel 1941 per curare a lungo la Biblioteca a lui oggi intitolata. Al Presidente sono state illustrate la storia e le dimensioni dei fondi che la Biblioteca custodisce, che consistono in più di un milione di volumi. Durante l’incontro è stata anche ricordata la figura di un altro grande economista, Federico Caffé (leggi tutto…).

Redazione
redazione@nomail.nomail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.