Andrea Camilleri: “Mi appello a tutti gli italiani di buona volontà, perché ce ne sono tanti: che si sveglino, che scendano in piazza con noi il 16 ottobre. La Fiom sta difendendo i diritti dei lavoratori e la dignità  del lavoro. Con i diktat del modello Pomigliano Marchionne dà  un cospicuo contributo al mutamento della democrazia italiana in una dittatura strisciante. Oggi, chi non osa minimamente dire il proprio pensiero insieme agli altri, finisce per dare una mano a questo governo”. L’Associazione Paolo Sylos Labini coglie l’occasione per esprimere la solidarietà  alla CISL per gli attacchi subiti ed auspica l’unione delle forze sindacali al fine di difendere nel modo migliore l’occupazione, i salari e i diritti dei lavoratori.

Redazione
redazione@nomail.nomail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.