Archive for: Marcello De Cecco

Ricordando Marcello de Cecco nel giorno del suo compleanno

Rome 1999 - Marcello De Cecco , economist - Roma 1999 - Marcello De Cecco , economista

di Alberto Baccini (Università  di Siena), albertobaccini.com, 2 ottobre 2016 Intervento alla giornata: Ricordando Marcello de Cecco nel giorno del suo compleanno, Siena, Dipartimento di Economia Politica e Statistica, 17 settembre 2016. Ringrazio molto per l’invito a partecipare a questa tavola rotonda. Non posso affermare di essere un allievo in […]

 
 

Joseph Halevi ricorda Marcello De Cecco

Joseph Halevi ricorda Marcello De Cecco

Un ricordo di Marcello De Cecco (Lanciano 17 Settembre 1939 – Roma 3 Marzo 2016) di Joseph Halevi Avrò incontrato Marcello De Cecco non più di tre volte ma sin dalla fine degli anni Sessanta sono stato un avido lettore dei suoi scritti economico finanziari. Per me erano letture formative […]

 
 

La moneta unica che sale fa paura all’Europa del sud ma non alla Germania

La moneta unica che sale fa paura all’Europa del sud ma non alla Germania

L’ECONOMIA TEDESCA SI E’ STRUTTURATA CON FORTI DELOCALIZZAZIONI IN PAESI AL DI FUORI DELL’AREA UME E SI AVVANTAGGIA DEL BASSO COSTO DEL DENARO. LA FRANCIA AGO DELLA BILANCIA DI NUOVI EQUILIBRI, MA PER ADESSO STA CON BERLINO Marcello De cecco La morte imminente del dollaro come moneta di riserva è […]

 
 

Non basta un “act” per creare “jobs”

Non basta un “act” per creare “jobs”

di Marcello De Cecco Ormai lo dicono tutti e da parecchio che la disoccupazione è il problema più grave della economia e della società  italiana. Dal già  orrendo 12% del presente arriverà, si prevede, al 13% quest’anno, come risultato di spinte di lungo periodo al declino tipiche del nostro paese, […]

 
 

La commedia dei mercati fragili

La commedia dei mercati fragili

di Marcello De Cecco La globalizzazione, che dura almeno dagli anni novanta dell’ottocento (con una interruzione dal 1931 al 1970 del novecento), ci ha abituato alle crisi che affliggono periodicamente il pianeta. Per uscire da queste crisi la soluzione trovata dai governanti è stata quella di creare delle bolle speculative […]

 
 

Un ricordo di Federico Caffé

Un ricordo di Federico Caffé

Conobbi Federico Caffé mentre con altri compagni e compagni  della CGIL ero impegnato in una cosa che si chiamava Terza Componente, per distinguersi dalle correnti comunista e socialista del sindacato. Con Tonino Lettieri, con Elio Giovannini e tanti altri, convinti già  negli anni Settanta che rompere le cinghie e i […]

 
 

Federico Caffè: La lezione interrotta dell’economista che difendeva il lavoro

Federico Caffè:  La lezione interrotta dell’economista che difendeva il lavoro

  — La misteriosa scomparsa di Federico Caffè avvenuta ventisette anni fa ha reso questo schivo economista una celebrità. Un uomo che per tutta la vita aveva tanto accuratamente evitato il clamore della scena pubblica quanto amato la riservatezza dell’insegnamento è diventato famoso per l’ultimo episodio della sua vita. Oggi […]

 
 

Invertire la rotta

Invertire la rotta

Al Pre­si­dente della Repub­blica, Gior­gio Napolitano Al Pre­si­dente del Con­si­glio dei Mini­stri, Enrico Letta Al Pre­si­dente della Com­mis­sione Euro­pea, José Manuel Barroso Al Gover­na­tore della Banca Cen­trale Euro­pea, Mario Draghi La crisi dura ormai da sei anni. Inne­scata dalla povertà  di massa figlia di trent’anni di neo­li­be­ri­smo, esa­spera a sua volta […]

 
 

Troppo poco, troppo tardi

Troppo poco, troppo tardi

  Se non fosse per gli Stati Uniti e per i paesi emergenti, la politica di stupida austerità  imposta dalla Germania avrebbe condotto nella periferia europea a una deflazione ben più grave di quella, pur seria, che si è verificata. Il nuovo governo tedesco sembra aver realizzato infine che qualcosa […]

 
 

Paolo Sylos Labini, le chiavi concrete dell’economia

Paolo Sylos Labini, le chiavi concrete dell’economia

FERNANDO VIANELLO, il Manifesto 08.12.2005 Quando, alcuni anni fa, mi sono accinto a scrivere una storia della facoltà  di Economia di Modena, non ho trovato di meglio che iniziarla con queste parole: «Paolo Sylos Labini fu chiamato a insegnare Economia politica nella facoltà  di Giurisprudenza dell’Università  di Bologna nel 1960. […]