E’ uscito il nuovo libro di Giorgio Ruffolo e Stefano Sylos Labini sulla crisi in cui sono immersi i paesi occidentali da cinque anni a questa parte. Il film della crisi trae origine dalla mutazione del capitalismo che, dall’inizio degli anni ’80, è stato caratterizzato da un’espansione formidabile del settore finanziario. Tale espansione  ha cambiato i rapporti di forza tra capitalismo e democrazia e tra capitale e lavoro provocando un’involuzione economica e civile che ha prodotto la crisi attuale. Nel libro viene  tratteggiata anche una strategia alternativa per promuovere una crescita sostenibile e una società con un più alto grado di eguaglianza e di consenso sociale.

Qui le informazioni sul libro e l’introduzione.